Elisa risponde a Morgan: ad Amici ho la libertà in cui credo

Giovedì
03:13:33
Aprile
13 2017

Elisa risponde a Morgan: ad Amici ho la libertà in cui credo

View 172.5K

word 725 read time 3 minutes, 37 Seconds

Elisa risponde al video di Morgan, attraverso un post pubblicato sulla pagina ufficiale in Facebook, e precisa che i ragazzi devono trovare il loro di messaggio e sono fiera di far parte della cultura di massa del popolo. Ma i commenti hanno raccontato e messo in evidenza il pensiero individuale dei suoi Fan. Uno tra i molti : Davide C. scrive ELISA.....Morgan ha solo detto la verità....è tutto pilotato...anche noi spettatori ce ne accorgiamo seppur da fuori!Ora ho sentito che ritorna la tua amica Emma,cosi ricomincerete a farvi giostrare dal sistema mediaset.

Giulia G. Scrive Stima profonda! Ancora una volta hai dimostrato la bella persona che sei, confermando il pensiero che abbiamo tutti noi FUN. Un'artista con la A maiuscola che si spende in tutti i campi ricavandone emozioni esperienza e nuovi spunti! Grazie bell'anima.

Lory L. T. scrive Elisa ma cosa ci vieni a raccontare? se Amici fosse una cosa seria e non studiata a tavolino dovrebbe mettere in evidenza il talento di quei ragazzi e non le storie strappalacrime (guarda caso ogni anno i concorrenti sono orfani, disoccupati, con storie disgraziate alle spalle, mai un concorrente con una vita "serena") e i loro pettorali. Amici è un programma televisivo, a misura di bimbeminkia, lo si sa e va bene, ma non prenderci in giro con discorsi filosofici, che da Amici in 17 anni, a parte rari casi, sono usciti talenti che van bene si e no per i Centri Commerciali!

Il post integrale de #Elisa #Morgan Amici di #MariaDeFilippi


Ciao Marco,
mi dispiace molto leggere le tue parole.
Mi rendo conto dalle tue affermazioni che mi ritieni, insieme ad altri, imprigionata e schiava di un sistema televisivo.

Non è così. Ad Amici ho avuto e ho la libertà in cui credo e di cui ho bisogno, senza la quale non sarei venuta a ricoprire questo ruolo.

Ho visto un video in cui dici che ti venivano segretamente date dai ragazzi delle liste di brani da cantare... In tre anni ad Amici non ho mai dovuto discutere di nulla in segreto con i ragazzi che ho seguito. Anche a me è capitato di scegliere brani di Luigi Tenco e dei Pink Floyd e dei Beatles e di colonne portanti della musica italiana e internazionale, e non ho mai dovuto spiegare la musica.
La musica, quando aderiva alla personalità del ragazzo o della ragazza che doveva cantarla, non aveva bisogno di spiegazioni.

Ho anche sentito che dicevi di essere in vantaggio, avendo ancora quattro persone nella tua squadra. Anche i blu sono esattamente quattro, quindi le squadre sono pari.

Credo che non siamo noi #coach ad essere in vantaggio o svantaggio o pari, ma che lo siano loro.
Questa non è la nostra partita o la nostra gara, è la loro. E non è nemmeno una gara, è proprio la loro vita. Quei minuti su quel palco in cui possono dire chi sono fanno parte della loro vita.
Noi come coach possiamo prepararli e accompagnarli e sostenerli, ma non fargli fare ciò in cui loro non credono.

I ragazzi non sono contenitori da riempire, non sono lì per veicolare il mio o il tuo messaggio, ma devono trovare il loro di messaggio.

Alcuni sanno cosa vogliono dire e altri lo stanno cercando. Tutto questo non è ancora cultura ma qualcosa di questo potrebbe diventarlo, il passato che tu ami è stato un tempo il presente.
Amici dà la possibilità di realizzare un sogno e osserva la realtà di persone che stanno provando a costruire il loro futuro nel mondo dello spettacolo.

Il sottile e delicato equilibrio tra la ricerca e il motivo orecchiabile, tra la scena e la danza imprevedibile e quella rassicurante, sono ingredienti fondamentali della cultura popolare. Tutt'altro che facili da realizzare, devono solo sembrare semplici, ma non lo sono. La semplicità e l'immediatezza di qualcosa che arriva a tutti è un punto d'arrivo. Credo che tutti i grandi artisti che spesso citi, indipendentemente dall'epoca a cui appartengano, questo lo sappiano molto bene.

Per questo io, onestamente, sono fiera di far parte della cultura di massa, del popolo. Di far parte del mondo del pop. Sono grata di tutte le ispirazioni e le intuizioni, dei sentimenti e delle idee che ho avuto che sono state abbastanza da far parte della vita degli altri, e non più solo della mia.

Elisa

Source by Rockitalia


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Elisa ri...cui credo