Romano De Marco vince il Concorso Letterario "Giallo Ceresio 2020"

Domenica
23:14:20
Novembre
08 2020

Romano De Marco vince il Concorso Letterario "Giallo Ceresio 2020"

Concorso letterario Giallo Ceresio 2020: vincitore Romano De Marco con "Nero a Milano" (Piemme)

Svelati oggi in diretta Facebook i nomi dei vincitori delle due sezioni del concorso e dei premi speciali.

Il premio Laghi è andato a Dario Galimberti con "Un'ombra sul lago:una bambina scomparsa" (Libro/Mania) e Fabio Girelli con "La pelle del lupo" (Edizioni del Capricorno)

View 1.3K

word 825 read time 4 minutes, 7 Seconds

Porto Ceresio: Il giallista Romano De Marco si aggiudica la seconda edizione del concorso letterario Giallo Ceresio, promosso dal Comune Porto Ceresio con il patrocinio di prestigiosi enti, istituzioni e associazioni.

De Marco, classe 1965, autore di successo dal 2009 con marchi come Giallo Mondadori, Feltrinelli e ora, Piemme, due volte finalista allo Scerbanenco, premio dei lettori nel 2019, ha vinto la sezione “gialli editi” con Nero a Milano (Piemme), aggiudicandosi il primo premio di 1500 euro, seguito da Dario Galimberti, Un’ombra sul lago: una bambina scomparsa … (Libro/Mania) con premio di 700 euro e Fabio Girelli al terzo con La pelle del lupo (Edizioni del Capricorno) premiato con 500 euro.

"Grazie di cuore, vedere che si tiene in piedi l'amore per i libri mi fa emozionare ai limiti della commozione, ha detto De Marco, con questo romanzo ho vinto anche il Nebbia Gialla quindi mi fa doppiamente piacere. È un romanzo sulla disabilità e le vite ai margini della società, con un killer che si accanisce sui clochard".

Per la sezione racconti gialli inediti, di ambientazione lacustre reale, il primo premio di 500 euro è andato ad Andrea Martini, avvocato penalista di Genova, con La tomba del soldato, seguito da Gabriella Volpi con Quel posto facile che si aggiudica 250 euro e al terzo posto, con premio di 150 euro, Silvia Favaretto con il racconto Bianca del lago.

Il Premio Giovani autori, del Comitato Premio Claudio De Albertis, riservato agli under 35, ha visto vincitori:

Per la sezione romanzi editi, Rebecca Panei con Il colore della neve (Golem) si aggiudica il premio di 1000 euro.

Per la sezione racconti inediti, vince il premio di 300 euro la giovane insegnante marchigiana Gioia Senesi, con Sentieri di confine, confermandosi autrice molto apprezzata, già vincitrice dello stesso premio della prima edizione.

Il premio Laghi di 300 euro, per il romanzo con la migliore ambientazione lacustre reale, è andato a Dario Galimberti con Un’ombra sul lago: una bambina scomparsa … (Libro/Mania).

Il Premio Porto Ceresio di 200 euro, per il racconto che ha maggiormente valorizzato il Comune sulle sponde dell’omonimo lago, è stato assegnato a Gabriella Volpi con Quel posto facile.

I 22 racconti finalisti della sezione inediti sono stati inseriti nell’antologia Laghi e Delitti edita da Fratelli Frilli Editori, presentata in diretta Facebook nel corso della premiazione.

Un motivo in più per leggere questa antologia l’attribuzione delle royalties alla Fondazione Giacomo Ascoli Onlus di Varese per il progetto “L’arcobaleno di Niki”.

Alcune curiosità e dati statistici di questa seconda edizione:

I romanzi editi in concorso sono stati 254, con scrittori tra i 20 e i 91 anni, di cui il 75% uomini e il 25% donne. Molto varia anche la loro provenienza, sia dall’Italia che dall’estero: 16 Regioni italiane rappresentate, Svizzera, Inghilterra e Francia.

Per quanto riguarda la sezione racconti inediti, sono stati 140 i racconti i gara, con scrittori tra i 16 e addirittura i 93 anni, di cui 64% uomini e il 36% donne. Anche in questo caso, il concorso ha coinvolto quasi tutta Italia con 17 regioni presenti e ben rappresentato anche l’estero, dalla Svizzera alla Repubblica Ceca.

Sulle due sezioni, si è registrata un’ottima partecipazione sia di under 35 con 51 partecipanti che di decani over 75, ben 14.
“Ambientazione laghi”: sono addirittura 40 i laghi coinvolti dai racconti inediti. Il più gettonato, anche grazie alla presenza di un premio speciale a lui dedicato, è il padrone di casa, il Lago Ceresio, suggestivo scenario di ben 39 racconti. Lo seguono: il Lago Maggiore con 13 racconti e, sul terzo gradino del podio, a pari merito il Lago di Garda e il Lago di Como con 10 racconti. Al quarto posto il lago d’Orta, protagonista di 9 racconti, e al quinto il Lago d’Iseo con 8. Comunque tantissimi i laghi di tutta Italia: dal Lago di Varese a quello di Carezza, dai Laghi di Avigliana al Trasimeno, dai laghi di Bolsena e Bracciano a quelli di Nemi, Monate, Levico e tanti altri. Qualche incursione anche all’estero con ambientazioni sui laghi di Stati Uniti, Francia, Cina e Romania.

La pregiuria di lettori che da quest’anno ha preselezionato i romanzi editi, ha riguardato ben 170 lettori provenienti da Italia, Svizzera e perfino dagli Stati Uniti.

Il concorso letterario #GialloCeresio è promosso dal Comune di Porto Ceresio (Varese) con il patrocinio di Regione Lombardia, Comunità di Lavoro Regio Insubrica e Camera di Commercio di Varese, con la collaborazione e il sostegno di Comitato Premio Claudio De Albertis, Sistema Bibliotecario della Valle dei Mulini, Assicurazioni Generali Musajo Somma s.n.c. - Varese Città Giardino, Banca Consulia, Il Gigante e Vox Libri e con il contributo di Fondazione Cariplo.

Foto di: Carla De Albertis ( Presidente Comitato Premio Claudio De Albertis ) Premio GIOVANI AUTORI

Source by Lucia Ferrigno


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Romano D...sio 2020"